Giuliana Lojodice

Giuliana Lojodice

Apprendisti stregoni

Giuliana Lojodice

Condividi

Giuliana Lojodice incontra gli allievi dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico di Roma, in cui si è formata: attraverso le domande dei ragazzi ed il dialogo con loro, l'attrice ripercorre le tappe salienti della sua formazione e carriera tra teatro, cinema e televisione.

Giuliana Lojodice, grande signora della scena italiana, incontra gli attuali studenti dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma, dove si è formata, nella cornice del Teatro Studio Eleonora Duse, in cui gli allievi provano e presentano i loro saggi annuali.

Lojodice, affabulatrice instancabile e istrionica, ripercorre la sua strabiliante carriera assieme agli allievi del primo  anno del corso per attori e registi : dall’esordio teatrale, avvenuto a soli quattordici anni, ne Il Crogiuolo di Arthur Miller diretto da Luchino Visconti, all’ammissione precoce in Accademia a sedici anni, nello stesso corso in cui si diplomarono anche Carmelo Bene e Gian Maria Volontè.

"Il fare tanto per fare non deve esistere perchè è uno spreco di talento, di energie e di qualità"
Giuliana Lojodice


La carriera di Giuliana Lojodice è stata lunga e varia: sceneggiati televisivi, la conduzione del Festival di Sanremo nel 1964, il successo del musical Ciao Rudy di Garinei e Giovannini accanto a Marcello Mastroianni nel 1966, poco ma selezionatissimo cinema e tantissimo teatro, in particolare dopo il sodalizio sentimentale e professionale con Aroldo Tieri, compagno di vita e scena, nonché grande Maestro, per oltre quaranta anni.  Accanto a Tieri, Lojodice esplora la drammaturgia, tra gli altri,  di Coward, Wilde, Joyce, Horowitz..

L’attrice interroga a sua volta gli allievi dell’Accademia sui loro dubbi e sulla loro condizione di artisti in un presente precario ed elargisce loro consigli puntuali, pratici e non. La narrazione è interpolata da repertori delle Teche Rai che forniscono una panoramica sul percorso artistico dell’interprete e da frammenti dell’attività didattica che coinvolge ogni giorno gli allievi all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, nella sede romana di via Bellini.