Accabadora

    Dal romanzo di Michela Murgia, con Anna Della Rosa

    Condividi

    Nel romanzo Accabadora Michela Murgia racconta una storia ambientata in un paesino immaginario della Sardegna, dove Maria, all’età di sei anni, viene affidata alla zia, una sarta che vive sola e che all’occasione fa l’accabadora aiutando le persone in fin di vita a morire. Quando Maria scopre la vera identità della madre adottiva fugge nel continente, ma anni dopo torna sul letto di morte della zia.

    Qui, dove finisce il romanzo, inizia lo spettacolo frutto della drammaturgia di Carlotta Corradi e della regia di Veronica Cruciani.
     

    Il confronto con la zia mette in dubbio tutte le sue certezze, riporta a galla vecchi ricordi e genera nuovi sentimenti, ricostruendo il rapporto fra le due donne. Solo ora Maria può decidere se fare il grande passo: da figlia diventare «madre».



    Nella parte di Maria,  Anna Della Rosa applaudita Célimène in Molière / Il Misantropo di Valter Malosti.