Galà Ballet School Stars

    A Roma le più prestigiose accademie della danza del mondo

    Condividi

    Si è svolto il 30 novembre a Roma il Galà Ballet School Stars evento unico e irripetibile che ha portato in scena, per la prima volta in Italia, le più prestigiose accademie della danza da tutto il mondo,  con la direzione artistica di Alessandro Rende, danzatore del Teatro dell’Opera di Roma.

    Sullo stesso palcoscenico, si sono esibite le giovani stelle di alcune delle scuole più rinomate, tra le quali: Accademia Teatro Alla Scala di Milano (Italia), Ballettakademie Staatsoper di Vienna (Austria), Bolshoi Ballet Academy di Mosca (Russia), Conservatório Internacional de Ballet e Dança (Portogallo), Royal Ballet School di Londra (Inghilterra), Scuola di Ballo Teatro del San Carlo di Napoli (Italia), Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma (Italia), Staatliche Ballettschule di Berlino (Germania), Tetsuya Kumakawa K-Ballet School di Tokyo (Giappone).
     

    Uno spettacolo nel quale si è esibita  in anteprima il futuro della danza internazionale per una soirèe di “stelle in formazione” che è  diventata un’occasione di confronto per tutti i giovani allievi e danzatori italiani erano presenti.


    Guardare e osservare stili e corpi di tanti ragazzi e ragazze votate all’arte di Tersicore e pronti a spiccare il volo verso prestigiosi palcoscenici di tutto il mondo deve infatti essere di stimolo verso una crescita artistica e un impegno sempre maggiore. Ogni Scuola ha portato  con sé non solo i propri talenti ma, in qualche modo, la propria storia rappresentata da diversi linguaggi e metodologie coreutiche che il pubblico avrà la possibilità di conoscere e apprezzare. In queste Accademie si sono formati infatti i più grandi nomi della danza, coreografi, maestri, interpreti: Kenneth MacMillan, Anthony Dowell, Margot Fonteyn, Darcey Bussell, Polina Semionova, Natalia Osipova, Roberto Bolle per citarne solo alcuni.

     

    Il mio obiettivo è stato  quello di creare una serata di straordinario valore – dichiara Alessandro Rende – portando a Roma per la prima volta i talenti che saranno étoiles e principal dancer nei teatri e nelle dance company più importanti del mondo, per scorgere in anteprima il futuro della danza.