Torna a speciale i mestieri del teatro

    Illuminare la scena

    Gigi Saccomandi

    Condividi

    Non è molto conosciuto il mestiere di tecnico delle luci o light designer come usa dire oggi, eppure le emozioni che proviamo quando assistiamo ad uno spettacolo sono certamente dovute anche al sapiente uso di quello straordinario strumento che è la luce.

    Gigi Saccomandi, nato a Sesto San Giovanni ( MI) nel 1953 , è un maestro riconosciuto nel suo campo, anche se modesto com'è, non ama sentirselo dire.
    Si laurea, con lode, in discipline dello spettacolo all' Università di Bologna e  la sua attività inizia nel 1980 . 
    In tutti questi anni ha  collaborato  con i maggiori registi teatrali come  Luca De Fusco , Massimo Castri, Nanni Garella , Cesare Lievi , Pierluigi Pizzi, Walter Pagliaro, Arold Pinter , Luca Ronconi, Sandro Sequi,Federico Tiezzi, e tanti altri lavorando nei più importanti teatri Italiani ed europei a Napoli, Salisburgo, Vienna, Berlino, Amburgo etc.
    Ha tenuto corsi di illuminotecnica presso l'Università Statale di Milano e l'Accademia di Brera.
    Ha ricevuto il premio dell' Associazione Nazionale Critici di Teatro nell' anno 2006 e il premio UBU nell'anno 2008 il premio Hystrio nel 2014 e il premio Le maschere del teatro nel 2015 e nel 2018.

    Nella sua carriera , sia di lirica che di prosa, ha firmato le luci di oltre 300 spettacoli.

    Noi lo abbiamo incontrato in un teatro di Genova e lui ci ha raccontato una carriera cominciata quasi per caso, in cosa consista il suo lavoro, come si rapporta con registi attori etc e di un padre che non capiva per quale motivo lo pagassero per accendere la luce.