Da Prometeo. Indomabile è la notte

    Lo spettacolo di e con Oscar De Summa

    Condividi

    Da Prometeo. Indomabile è la notte è uno spettacolo che parla di relazioni e lo fa chiamando in causa la tecnologia, analizzando i riflessi che essa ha sui rapporti umani.

    Prometeo è Tea, una ragazza che porta il fuoco del progresso, della tecnologia, dell’età, della passione. Epi è il fratello di Tea, motivo e causa per lei di dolore per la separazione, per l’inaspettato. Pandora è una donna affascinante, seducente, bellissima, che Epi conosce in rete, su un social qualunque. E poi l’Aquila, chiamata nella sua traduzione greca Aetòs e che rappresenta la vita quando si manifesta in modo inevitabile, che ci mette costantemente di fronte alle scelte che non riusciamo o vogliamo fare.

     

    Da Prometeo. Indomabile è la notte prosegue e approfondisce il lavoro e la ricerca di Oscar De Summa avviato con La cerimonia. In entrambi gli spettacoli la cifra stilistica di riferimento è costituita da una contrapposizione costante tra cronaca e quotidiano, tra fatti apparentemente privi di peso e tutto l’indicibile della vita che può trovare come unico conduttore la potenza della poesia, rendendo così l’uomo un collegamento tra cielo e terra. È una possibilità. Una possibilità di comprendere cosa stiamo vivendo.