Verso Tebe. Variazioni su Edipo

    Di Ferdinando Bruni e Francesco Frongia

    Condividi

    In prima nazionale, Verso Tebe. Variazioni su Edipo, è una produzione del Teatro dell’Elfo, diretta da Francesco Frongia e Ferdinando Bruni, che ne è anche interprete, insieme con Edoardo Barbone, Mauro Lamantia e Valentino Mannias.


    La storia di un uomo che non ha paura di compiere un viaggio terribile. Una favola nera senza tempo, dove un trovatello dai piedi feriti sconfigge un mostro, sposa una regina e diventa re per poi scoprire sgomento gli orrendi delitti di cui si è inconsapevolmente macchiato.

     

    Verso Tebe è un concerto di voci – scrivono i due registi - un viaggio attraverso un mito che ci interroga da più di duemila anni. Da Sofocle a Seneca, da John Dryden e Nathaniel Lee a Hugo von Hoffmasthal e ancora Thomas Mann, Jean Cocteau, Steven Berkoff: questi sono gli autori che ci accompagnano. Con quattro attori per i personaggi e il coro - Edoardo Barbone, Ferdinando Bruni, Mauro Lamantia e Valentino Mannias - partiamo alla ricerca di un linguaggio perduto, partiamo seguendo il bagliore di una stella che forse è morta migliaia di anni fa, ma la cui luce arriva ancora potente fino a noi.