Una Tragedia Reale

    di Giuseppe Patroni Griffi

    Condividi

    Torna in scena Una Tragedia Reale  di Giuseppe Patroni Griffi, a distanza di vent’anni dalla stesura e dal primo allestimento.

    La vicenda si ispira alla fine della principessa Diana, interpretata da Lara Sansone, e si incentra sulla reazione convulsa e aspra della Regina al momento del tragico incidente. Intorno al suo letto compaiono Molly, dama di compagnia, il principe ereditario ex marito della defunta, la principessa sorella della regina e il Primo Ministro, che cerca di convincere Sua Maestà a consegnare il feretro della principessa allo sguardo costernato dei sudditi e dei mass-media di tutto il mondo. 

     

    A distanza di vent’anni dalla sua stesura e dal primo allestimento, affronto Una tragedia reale (1999), bizzarra e imprevedibile scrittura di Peppino Patroni Griffi. Siamo di fronte a un sagace divertissement parodistico, arricchito da un lessico popolare e virulento, che sembra risalire dal repertorio fiabesco del Basile condito da una buona dose di politically incorrect. Questa nuova immersione nella scrittura di Patroni Griffi, pur nelle distinte sfaccettature, rappresenta una continuità nella traiettoria che da Scarpetta a Eduardo fino a Moscato lega il mio lavoro di questi ultimi anni alla drammaturgia in lingua napoletana
    Francesco Saponaro