La casa degli spiriti

    La casa degli spiriti. Il lavoro drammaturgico di Corrado Accordino, con Silvia Giulia Mendola

    Condividi

    La casa degli spiriti è un romanzo matriarcale. Le tre donne che rappresentano le diverse generazioni della famiglia sono personaggi diversissime tra loro. Clara, la chiaroveggente, la figlia Blanca, l’artista, e Alba, che vive la rivoluzione. Accanto a loro molti altri personaggi femminili: nessuna di loro si presenta come un’eroina, tutte cercano di fare quello che trovano giusto




    . Ed è proprio da un punto di vista femminile che prende avvio la narrazione in questo monologo, interpretato da un’unica donna che, attraverso gli occhi e le voci di altre donne, racconta la storia di una famiglia. A dar voce al monologo è Alba, che poi si calerà nelle vesti di tutte le donne che, una generazione dietro l’altra, le hanno consentito di essere quello che è ora.

    La loro storia, circolare ed ereditaria, è un misto di spiritismo, realtà e finzione, amori e crudeltà, carità e follia. Accanto a quello dei vivi si dispiega il mondo dei morti, vivi come chi è in vita.


    PROSSIMAMENTE IN SCENA

    binario7.org