Chi ha paura di Virginia Woolf? Con la regia di Antonio Latella

Titolo di grandissimo successo, Chi ha paura di Virginia Woolf? - nella nuova traduzione di Monica Capuani, racconta la storia di due coniugi di mezza età, Martha e George (interpretati da Sonia Bergamasco e Vinicio Marchioni), che hanno invitato a casa Nick, giovane collega di lui, e la moglie Honey. Mentre il tasso alcolico della serata sale sempre più, Martha e George si abbandonano a un crescente gioco al massacro, fino a far fuggire i loro ospiti.

 

Non posso non partire dal titolo per affrontare questo testo che ancora una volta mi riporta all’America e alla drammaturgia americana – spiega Latella–. Virginia Woolf è un’autrice che crea un nuovo modo di narrare, un nuovo linguaggio. Una vera visionaria, una combattente instancabile per l’emancipazione femminile. La Woolf è presente anche in una idea di narrazione che riguarda lo stesso Albee: “Ogni volta che entra la morte, bisogna inventare, mentire, ricostruire. La morte la puoi vincere solo con l’invenzione”. Bisogna scegliere di spiazzare la morte, di vincere la depressione, la paura, forse anche di anticiparla proprio come fece la grande Virginia Woolf.

 

dall’1 al 13 febbraio, Teatro Bellini NAPOLI

dal 15 al 20 febbraio, Teatro Morlacchi PERUGIA

dal 24 al 27 febbraio, Arena del Sole BOLOGNA

1 e 2 marzo, Teatro Petrarca AREZZO

dal 4 al 6 marzo, Teatro Fraschini PAVIA

dall’8 al 13 marzo, Teatro Ivo Chiesa GENOVA

dal 15 al 27 marzo, Teatro Strehler MILANO

teatrostabile.umbria.it