Torna a speciale Leonardo 500

Fritjof Capra. La botanica di Leonardo

Alle origini del pensiero sistemico

Condividi

Rai Cultura ha intervistato Fritjof Capra, fisico e teorico dei sistemi, docente di alfabetizzazione ecologica a Berkeley, sugli studi di botanica di Leonardo da Vinci, in occasione della Mostra La Botanica di Leonardo, inaugurata il 13 settembre 2019 a Firenze, nel Complesso di Santa Maria Novella

Attraverso la botanica, secondo Capra, si possono illustrare le caratteristiche essenziali del pensiero scientifico di Leonardo da Vinci, che ancora oggi è poco conosciuto e che è un pensiero sistemico: pensare in termini di relazioni e di connessioni. Il mondo è un sistema vivente e i processi nel macrocosmo della terra sono simili a quelli del microcosmo del corpo umano.

Leonardo ha sempre cercato in tutti i suoi studi di comprendere la natura della vita e in botanica studiava le forme delle piante e i processi metabolici delle piante, che oggi costituiscono i due campi principali della botanica moderna, che sono la morfologia e la fisiologia vegetale, entrambi fondati da lui.

Inoltre Capra dimostra che Leonardo è non solo il primo botanico teorico, ma è anche il primo ecologista, dal momento che quando rappresentava le piante le inseriva sempre nel loro contesto ecologico, per esempio nel suo capolavoro La Vergine delle rocce vediamo solo le piante e i fiori che crescono in questo ambiente della grotta umida, per cui un botanico moderno solo guardando la tela e osservando le piante dipinte potrebbe dire in quale zona e in quale stagione ci troviamo. 



Fritjof Capra (Vienna, 1939), fisico austriaco, ha compiuto ricerche nella fisica delle alte energie in varie università europee e americane. Si occupa anche delle implicazioni, filosofiche e non, della scienza moderna. È fondatore e direttore del Center for Ecoliteracy a Berkeley, California. Ha pubblicato opere di grande successo a livello mondiale, come Il Tao della fisica (Adelphi, 1982), Il punto di svolta. Scienza, società e cultura emergente (Feltrinelli, 1984), Verso una nuova saggezza (Feltrinelli, 1988), L’universo come dimora. Conversazioni tra scienza e spiritualità (con Steindl-Rast; Feltrinelli, 1993), La rete della vita (Rizzoli,1997) e L’anima di Leonardo. Un genio alla ricerca del segreto della vita (Rizzoli, 2012), La botanica di Leonardo - Un discorso sulla scienza delle qualità (Aboca, 2008), Crescita qualitativa - Per un'economia ecologicamente sostenibile e socialmente equa (Aboca,2013 - Ristampa 2016), Vita e natura - Una visione sistemica (Aboca, 2014) e Agricoltura e cambiamento climatico (Aboca, 2016).