Antonella Viola. Danzare nella tempesta

Un viaggio nel nostro sistema immunitario

L’immunologa Antonella Viola, intervistata a Trani il 18 settembre 2021, parla del suo saggio Danzare nella tempesta, pubblicato nel 2021 da Feltrinelli, che ha presentato alla XX edizione dei Dialoghi di Trani
Danzare nella tempesta è un libro di divulgazione scientifica, un viaggio nel nostro sistema immunitario e nelle più recenti scoperte che sono state fatte in questo campo, che prende spunto dal Covid. 
La pandemia è stato il momento più opportuno per guidare i lettori alla conoscenza approfondita del funzionamento del nostro corpo e degli strumenti che possiamo utilizzare per rafforzare il sistema immunitario, come l’alimentazione e gli stili di vita.

La divulgazione scientifica serve per preparare la società ad affrontare le emergenze. Noi ci siamo trovati completamente impreparati alla pandemia del 2020, che era stata, tra l’altro, ampiamente annunciata, ma noi scienziati non siamo riusciti a dialogare né con la politica né con i cittadini. 

Noi non avevamo un piano pandemico, i nostri ospedali sono andati in crisi proprio perché non c’è stato dialogo tra politica e scienza. 

Nel libro si affrontano anche le altre grandi emergenze prossime venture: il cambiamento climatico e la resistenza dei batteri agli antibiotici 
Infine, la Viola parla della crisi della medicina del territorio, che ha dimostrato in occasione della pandemia tutta la sua drammatica evidenza. 

Nata nel 1969 a Taranto, Antonella Viola si è laureata in Scienze biologiche all’Università di Padova, dove ha conseguito anche il titolo di dottore di ricerca. Ha svolto quattro anni di post-doc al Basel Research Institute di Basilea, in Svizzera.Attualmente Antonella Viola dirige il laboratorio di Immunità adattativa presso Humanitas-Università di Milano, dove coordina un gruppo di ricerca dedicato allo studio del sistema immunitario, in condizioni fisiologiche e patologiche, come nel caso di un’immunodeficienza chiamata WHIM.