Massimo Carlotto: Il buio oltre la siepe

La scoperta del male

Condividi

Da ragazzo Massimo Carlotto pesca il romanzo Il buio oltre la siepe di Harper Lee nello scaffale di famiglia dedicato ai libri per adulti. Storia di due ragazzi, fratello e sorella, figli di un avvocato antirazzista che difende "un negro" accusato ingiustamente di aver violentato una donna bianca. 

 questa storia straordinaria mi ha introdotto in un mondo che non conoscevo che era il mondo del male, i due ragazzi mi hanno guidato nel comprendere che ci sono sempre modi diversi di vedere le cose e alla fine ci può essere una soluzione positiva


Massimo Carlotto nasce a Padova nel 1956. Esordisce nel 1995 con il romanzo Il fuggiasco, pubblicato dalle Edizioni E/O e vincitore del Premio del Giovedì 1996. Per la stessa casa editrice ha scritto: Arrivederci amore, ciao, La verità dell’AlligatoreIl mistero di MangiabarcheLe irregolariNessuna cortesia all’uscita, Il corriere colombianoIl maestro di nodi (Premio Scerbanenco 2003), Niente, più niente al mondoL’oscura immensità della morteNordest con Marco Videtta (Premio Selezione Bancarella 2006), La terra della mia anima (Premio Grinzane Noir 2007), Cristiani di Allah (2008), Perdas de Fogu con i Mama Sabot (Premio Noir Ecologista Jean-Claude Izzo 2009), L’amore del bandito (2010), Alla fine di un giorno noioso (2011), Il mondo non mi deve nulla (2014), la fiaba La via del pepe, con le illustrazioni di Alessandro Sanna (2014), La banda degli amanti (2015), Per tutto l'oro del mondo (2016) e Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane (2017). Sempre per le Edizioni E/O cura la collezione Sabot/age.Per Einaudi Stile Libero ha pubblicato Mi fido di te, scritto assieme a Francesco Abate, Respiro corto, Cocaina (con Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo) e, con Marco Videtta, i quattro romanzi del ciclo Le vendicatrici (Ksenia, Eva, Sara e Luz). Per Rizzoli ha pubblicato nel 2016 Il Turista. Autore teatrale, sceneggiatore,e collabora con quotidiani, riviste e musicisti.