Celestia: graphic novel visionario di Manuele Fior

Una Venezia misteriosa e inedita

Condividi

Celestia è il nuovo graphic novel dell'illustratore e fumettista Manuele Fior, pubblicato da Oblomov Edizioni. Abbiamo incontrato e intervistato l'autore in occasione della presentazione in anteprima di questo suo ultimo lavoro alla fiera del fumetto Lucca Comics 2019.

Dora e Pierrot, sono due ragazzi in fuga da loro stessi, dalle proprie paure, in cerca del proprio ruolo in un’epoca di grandi mutamenti. Fulcro delle avventure illustrate dei giovani protagonisti è Celestia, un’isola di pietra, costruita sull’acqua più di mille anni fa. Distrutto il ponte che la collegava alla terraferma, Celestia è diventata un ghetto abitato da delinquenti, trafficanti vari e una comunità di giovani che comunica attraverso il linguaggio telepatico.

Venezia è nata dalle invasioni barbariche che avevano fatto sì che la popolazione che stava sulla terra si sia rifugiata nella laguna e nella laguna abbia imparato a navigare, a commerciare, per cui ho voluto riproporre questo inizio, una nuova invasione, un posto in cui ci si isola per creare nuovi modelli sociali,  anche nuovi modelli di comunicazioni.

I due giovani si spingeranno fino ai limiti della laguna per scoprire il nuovo mondo che la circonda. Una zona in piena metamorfosi, una società al contrario in cui i bambini si prendono cura dei pochi adulti superstiti dell’invasione, ancora rinchiusi nelle loro fortezze. 

Il futuro che immagino è chiaramente utopico, non ha niente di reale però mi piace questa parte dei bambini che diventano quasi badanti di un’ umanità che è molto invecchiata. I bambini sono molto potenti telepaticamente per cui stanno spianando la strada a un tipo di umanità nuova che non ha ancora trovato una vera definizione, come un’evoluzione nuova dell’uomo.


Manuele Fior, architetto e illustratore è nato a Cesena nel 1975 e ha vissuto a Venezia, a Berlino e a Oslo, e, attualmente, risiede a Parigi. Collabora con le sue illustrazioni a riviste come The New Yorker, Vanity Fair, a quotidiani come la Repubblica, Le Monde e Il Sole 24 Ore, a case editrici come Feltrinelli, Einaudi, EL. È autore di graphic novel tra i quali: Rosso oltremare (2006) La signorina Else (2009) Cinquemila chilometri al secondo (2010) con il quale ha vinto il premio Fauve d’Or come Miglior Album al Festival Internazionale di Angoulême 2011, L’intervista (2013), Le variazioni d’Orsay (2013) I giorni della merla (2016), volumi editi da Cocoino Press.