Attaccare i tumori con armi nanotecnologiche

Vanni Lughi

Condividi

Ispirandoci al meccanismo della febbre, che nel nostro organismo aiuta ad uccidere gli agenti patogeni che causano le malattie, vediamo come alcuni tipi di nanoparticelle, progettate per accumularsi sui tumori, possano essere utilizzate per surriscaldarli e quindi eliminarli.
Ce ne parla Vanni Lughi, nanotecnologo.