Charles David Keeling

I giganti della scienza

Condividi

Silvia Bencivelli, medico e giornalista scientifica, racconta la storia di Charles David Keeling, geochimico nato nel 1928 a Scranton in Pennsylvania.
Agli inizi degli anni ’50 Keeling aveva scoperto una tecnica per misurare con precisione la CO2 presente in atmosfera, facendo installare all’osservatorio di Mauna Loa un dispositivo che ne rilevava il valore.
Raccogliendo dati per 50 anni Keeling si accorse che i livelli di CO2 oscillavano a seconda delle stagioni, perché quando gli alberi crescono e mettono le foglie assorbono CO2, mentre in inverno gli alberi ne assorbono di meno e la CO2 si accumula nell’atmosfera.
Keeling registrò anche l’aumento progressivo dei picchi di CO2 sia d’inverno che d’estate e il dato che l’impiego dei combustibili fossili aveva contribuito all’aumento dei livelli di questa sostanza nell’atmosfera.

La "curva di Keeling" è diventata famosa quando un ex studente di Harvard, Al Gore, divenuto vicepresidente degli USA, la pubblicò nel libro “Una scomoda verità” e la mostrò nel film dallo stesso titolo.

Il Nobel per la pace assegnato ad Al Gore nel 2007 contribuì a portare maggiormente questo problema all’attenzione del grande pubblico.