I giganti della scienza: Alfred Wegener

Condividi

Silvia Bencivelli racconta la storia di Alfred Wegener scienziato noto per aver formulato le teorie della deriva dei continenti e della tettonica a placche. Partecipò a tre spedizioni esplorative in Groenlandia, nell’ultima della quale, nel 1930, morì. Wegener aveva scoperto che gli attuali continenti si sono formati nel corso del tempo distaccandosi da un unico continente denominato Pangea.

La prima idea di una deriva dei continenti mi si presentò già nel 1910. Nell'esaminare la carta geografica dei due emisferi, ebbi l'impressione immediata della concordanza delle coste atlantiche, ma ritenendola improbabile non la presi per allora in considerazione. Nell'autunno del 1911, essendomi capitata in mano una relazione su un antico collegamento continentale tra il Brasile e l'Africa, venni a conoscenza dei risultati paleontologici ottenuti, a me ignoti fino allora. Ciò mi spinse a prendere in esame i dati acquisiti nel campo geologico e paleontologico riferentesi a questa questione: ora, le osservazioni fatte furono così notevoli che si radicò in me la convinzione dell'esattezza fondamentale di quell'idea. Idea che resi nota per la prima volta il 6 gennaio 1912, in una conferenza tenuta alla Società Geologica di Francoforte sul Meno su La formazione dei continenti e degli oceani in base alla geofisica.
Alfred Wegener