Don Chisciotte

    Coreografia di Laurent Hilaire

    Condividi

    Lo spettacolo Don Chisciotte  chiude la stagione 2018/19 al Teatro dell’Opera di Roma.

    Il balletto, ispirato alla versione originale di Mikhail Baryshnikov per l’American Ballet Theatre,  è firmato dal coreografo Laurent Hilaire e interpretato da Rebecca Bianchi, étoile del corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma e Davide Dato, primo ballerino dell’Opera di Vienna.

    Il balletto Don Chisciotte, tratto dal romanzo di Miguel de Cervantes, è un grande classico con cui nel tempo si sono confrontati i più grandi coreografi, da Nureyev a Balanchine. Storica la versione creata nel 1978 da Mikhail Baryshnikov per l’American Ballet Theatre, danzata poi dalle maggiori compagnie del mondo tra cui, nel 1993, il Royal Ballet di Londra, alla quale direttamente si ispira la rilettura di Laurent Hilaire, che ha debuttato in prima mondiale al Teatro Costanzi lo scorso 15 novembre 2017 con il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma.

    Per Laurent Hilaire la famosa edizione di Baryshnikov si distingue per la sua capacità di porsi come esito della lunga storia evolutiva che il balletto Don Chisciotte porta con sé, una traiettoria che inizia con il primo adattamento di Marius Petipa per il Bol’šoj di Mosca nel 1869..

     

    L’allestimento, profondamente originale, si fonda sulle scene di fumettistica memoria nate dall’estro creativo di due maestri di fama internazionale: Vladimir Radunsky e A.J. Weissbard, con i costumi del primo e il disegno luci del secondo. L’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma è diretta da David Garforth.