Caduto fuori dal tempo

    Dal romanzo di David Grossman, di Elena Bucci e Marco Sgrosso

    Condividi

    Elena Bucci e Marco Sgrosso si confrontano con uno tra i maggiori scrittori della nostra epoca, David Grossman, rileggendo per il teatro una delle sue opere più ardue, Caduto fuori dal tempo, racconto della drammatica perdita di un figlio e del dolore di chi resta.



    Caduto fuori dal tempo è un testo che porta in sé un’intima e possente rivoluzione: in un’epoca dove le culture dominanti tollerano con fastidio il lutto - dove si vive come se si fosse eterni, quasi infantili deità - Grossman si avventura con coraggio nel difficile viaggio dentro la morte e lo traduce in parole che riconosciamo autentiche e nostre.

    Questo testo poetico è un viaggio che ci ricorda la funzione antica e profonda delle arti e l’importanza dei riti collettivi per la condivisone dei misteri del nostro passaggio nel mondo.

    Riscopriamo come letteratura e teatro possano metterci in comunicazione con gli avi e con coloro che non conosceremo. Percepiamo il coro di un’umanità che ha sempre cercato di trasformare in mito il racconto della morte e di fare del dolore di ognuno il dolore di tutti.

    Caduto fuori dal tempo

    PROSSIMAMENTE IN SCENA

    centroteatralebresciano.it