Torna a speciale Leonardo 500

    Fritjof Capra. Leonardo da Vinci

    Un pensatore sistemico

    Condividi

    Il fisico e saggista austriaco Fritjof Capra, intervistato in occasione della presentazione in Italia del libro, scritto con il chimico Pierluigi Luisi, Vita e Natura. Una visione sistemica, parla dell'importanza della figura di Leonardo da Vinci, al quale ha dedicato tre libri, per la storia della pensiero sistemico. 
    Quella che oggi definiamo scienza nel Rinascimento era filosofia naturale e non esisteva, come oggi, una netta distinzione tra arte e scienza, tra arte e filosofia. Leonardo, che è stato un pensatore sistemico, quando indagava i fenomeni naturali aveva un approccio da pittore, per lui dipingere le forme della natura presupponeva la comprensione dei principi della natura e quindi per dipingere studiava e annotava i risultati delle sue osservazioni:

    molti disegni di Leonardo sono al tempo stesso opere d'arte e modelli matematici delle sue osservazioni 


    Fritjof Capra, PhD, è direttore e fondatore del Centro per l’Ecolfabetizzazione di Berkeley, California. È fellow dello Schumacher College in Inghilterra e membro del Consiglio della Carta Internazionale della Terra (Earth Charter International). Tiene seminari di gestione per alti dirigenti e consiglieri di amministrazione. È autore e coautore di molti libri tradotti in tutto il mondo, tra cui Il Tao della fisica (Adelphi, 1982). Per Aboca Edizioni è autore anche di La botanica di Leonardo - Un discorso sulla scienza delle qualità (2008), Crescita qualitativa - Per un'economia ecologicamente sostenibile e socialmente equa (2013 - Ristampa 2016), Vita e natura - Una visione sistemica (2014) e Agricoltura e cambiamento climatico (2016).