Francesco Serra di Cassano. R-Esistere

Il ruolo dell'intellettuale nella società contemporanea

Nel video Francesco Serra di Cassano, intervistato a Roma il 21 ottobre 2021, parla del suo saggio R-Esistere. Dal pathos della Kultur al paradigma immunitario. Thomas Mann e le tensioni della modernità, pubblicato nel 2021 da Bibliopolis – Edizioni di Filosofia e Scienze.

Qual è il ruolo dell’intellettuale in un’epoca in cui il desiderio di una presa diretta sul mondo mette fuori gioco le élite e spiazza i mediatori? Il passaggio dalla civiltà dialogica, nella quale passato e futuro erano in permanente mediazione dialettica, alla civiltà digitale, in cui l’“immediatezza” spezza i ponti col passato e ci lascia orfani di fondate previsioni del futuro, mette in campo la questione centrale del nostro tempo: la democrazia, che per definizione è basata sulla mediazione tra una pluralità di attori e procedure, è compatibile con il dominio della civiltà digitale? Nel momento in cui l’innovazione tecnologica rompe il vecchio recinto statuale, miscelando in modo inquietante tecnologia, capitalismo e autocrazia, quale sarà l’esito finale?
Il tavolo da lavoro di Thomas Mann assurge a paradigma interpretativo di intrecci concettuali e relazionali che hanno segnato la storia europea del Novecento e che si riverberano su un presente percorso da rivolgimenti e innovazioni, che non solo tendono a confutare i valori che hanno tracciato la vicenda politica e culturale del mondo dopo il 1945, ma mettono in discussione, in modo rilevante e inedito, la funzione stessa dell’essere umano in un’era dominata dagli algoritmi. 

Il mio tempo …mai, posso ben dirlo, ne sono stato il servile adulatore né in territorio artistico né in campo politico-morale; mentre lo esprimevo, io ero per lo più avverso, e quando presi posizione lo feci regolarmente nel momento più svantaggioso….Ecco, io non ho mai seguito la moda, non ho mai portato il macabro mantello d’Arlecchino fin de siècle, mai avuto l’ambizione di essere all’avanguardia letteraria e al corrente coi tempi, mai appartenuto a una scuola o alla consorteria che era di volta in volta al comando, né al naturalismo, né al neo-romanticismo, né al neoclassicismo, al simbolismo, all’espressionismo e chi più ne ha più ne metta.  
Thomas Mann

.
Francesco Serra di Cassano (1964), giornalista, saggista, laureato in filosofia politica all’Università di Pisa, per oltre vent’anni ha lavorato nella comunicazione istituzionale e parlamentare. Collabora con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, l’Accademia “Vivarium novum”, il Teatro Patologico di Roma. Autore di 1960 L’anno dei Re a Napoli (Electa, 2010), Tutta colpa di Berlinguer (ilmiolibro.it, 2014), Algoritmo immunitas. Dentro le tensioni della modernità (Vivarium novum, 2021).