George Orwell, scrittore-profeta

21 gennaio 1950

Condividi

21 gennaio 1950: muore a Londra lo scrittore George Orwell (pseudonimo dello scrittore inglese Eric Blair). Nato in India il 25 giugno 1903, nel 1938 pubblica Omaggio alla Catalogna, un diario-reportage, ricco di pagine polemiche, che racconta la sua esperienza nella guerra civile spagnola, nelle file lealiste. Nel 1945, Orwell pubblica La fattoria degli animali, il primo dei suoi romanzi distopici. Tre anni dopo, esce l'altra sua opera più nota, 1984, nella quale Orwell prefigura un mondo dominato da due superstati perennemente in guerra tra loro, e organizzati  in modo da controllare ogni pensiero e azione dei propri sudditi. Da Omaggio alla Catalogna:

Ogni straniero che ha prestato srvizio nella milizia ha passato le prime settimane a imarare ad amare gli spagnoli e a essere esasperato da alcune loro caratteristiche. Sul fronte a volte la mia esasperazione ha sfiorato punte di furore.  Gli spagnoli sono bravi in molte cose, ma non certo a fare la guerra.