La bomba

    Un colossale graphic novel racconta la storia della bomba atomica

    Condividi

    La bomba, scritto da Didier Alcante insieme a Laurent-Frédéric Bollée, disegnato da Denis Rodier e pubblicato in Italia da L’ippocampo, è un potentissimo graphic novel che racconta la storia della creazione della bomba atomica, dalla comparsa dell’uranio più di quattro miliardi di anni fa insieme al pianeta Terra fino alle devastanti conseguenze dell’esplosione delle bombe su Hiroshima e Nagasaki il 6 agosto del 1945.

    Una potenza di esplosione pari a 15.000 tonnellate di tritolo. Una temperatura al suolo di quasi 3.000 gradi centigradi. La quasi totalità delle case d legno che crollano in un raggio di due chilometri attorno al “punto zero”. Più di 60.000 persone morte in un batter d’occhio, di cui la stragrande maggioranza civili: uomini, donne, vecchi e bambini. Più di 200.000 decessi in totale negli anni seguenti, vittime dirette o indirette degli effetti della bomba. – Dalla postfazione di Didier Alcante, ideatore del progetto e co-autore della sceneggiatura, nel descrivere la sua prima visita al Memoriale di Hiroshima


    Il fumetto, che è stato pubblicato quest’anno per la ricorrenza del 75° anniversario dell'esplosione su Hiroshima e Nagasaki ed è stato tradotto per L'ippocampo da Fabrizio Ascari, mette insieme la forze del romanzo storico fedelmente ancorato ai fatti con l’agilità di lettura di un fumetto sceneggiato da abili e appassionati professionisti, un autentico capolavoro frutto non solo di un poderoso lavoro di documentazione e di scrittura tavola dopo tavola durato quattro anni, ma anche di un indiscutibile talento narrativo: le circa 450 pagine di cui è composto scorrono e si divorano a una velocità da binge watching di serie tv, mentre l’orrore che si svela pagina dopo pagina affonda dentro di noi e non smette di far male neanche a fine lettura, una lettura importante, che dovrebbe essere inserita nei programmi scolastici delle scuole superiori, perché così come scrisse Primo Levi nella poesia Se questo è un uomo: "Meditate che questo è stato".
     
    Dalle miniere di uranio del Katanga fino al Giappone, passando per la Germania, la Norvegia, l’URSS e il Nuovo Messico, si è svolta una successione di fatti talmente straordinari da sembrare incredibili. Tutti vengono qui raccontati attraverso i loro protagonisti: siano essi responsabili politici (Roosevelt, Truman), scienziati passati alla posterità (Einstein, Oppenheimer, Fermi...) o personaggi importanti rimasti quasi sconosciuti, come Leó Szilárd (figura di spicco di questo album, scienziato che mosse mare e monti perché gli USA sviluppassero la bomba e poi fece l’impossibile perché non la impiegassero mai), Ebb Cade (un operaio afro-americano cui si iniettò del plutonio per studiarne gli effetti sulla salute) o Leslie Groves (il generale che diresse con pugno di ferro il progetto Manhattan) – senza dimenticare, naturalmente, gli abitanti e la città di Hiroshima - Dalla sinossi dell'editore

    Chiude il volume un interessante apparato critico costituito dalle testimonianze dei tre autori sul lavoro di realizzazione de La bomba e da una ricca appendice bibliografica: dai numerosi libri di storia agli articoli di riviste scientifiche, ai fumetti, ai documentari, ai siti internet una serie di testi di riferimento e informazioni per continuare ad approfondire anche a lettura terminata. Per gentile concessione dell’editore L’ippocampo pubblichiamo in questa fotogallery alcune tavole e illustrazioni tratte dal libro.

    E infine c’è il bianco e nero che impedisce al disegnatore di nascondersi dietro ai colori, per quanto straordinari possano essere. Le ombre ritornano a imporre il loro potere evocativo oltre a permettere un controllo sulla composizione e ad attrarre l’occhio verso gli elementi chiave della narrazione visiva – Dalla postfazione di Denis Rodier, autore dei disegni


    Didier Alcante è uno scrittore e sceneggiatore di fumetti belga, premiato più volte per i suoi lavori è conosciuto principalmente per la fortunata serie Pandora Box.

    Denis Rodier è un disegnatore di fumetti canadese, ha collaborato con DC Comics e ha disegnato diversi celebri supereroi tra cui Superman e Batman. Ha esposto i suoi lavori nelle gallerie di New York, Roma e in diversi paesi.

    Laurent-Frédéric Bollée è un giornalista, commentatore sportivo, scrittore e sceneggiatore di fumetti francese.