Torna a speciale Scuol@ Maturità

    I diritti umani

    Maurizio Ferraris

    Condividi

    I diritti umani sono un problema giuridico ma anzitutto filosofico. Che cosa fa di un umano un portatore di diritti umani? Società per tanti versi avanzatissime, come quella greca e romana, ammettevano la schiavitù e la subalternità femminile, e legavano il possesso di diritti umani al possesso della cittadinanza che, infine, sotto Caracalla, si estese a tutti gli uomini liberi dell’impero. Questo però significava che chi non era libero, e non era cittadino, era privo di diritti. Il cristianesimo propose un universalismo più ampio, legato alla fede ma non alla cittadinanza, che però comportava il credo in una fede determinata. Sarà l'Illuminismo a porre la base della concezione dei diritti umani, che spettano a ogni umano non in quanto appartenente a uno stato o a una chiesa, ma in quanto portatore di ragione e di bisogni, circostanze che si danno ovunque ci siano umani, ossia in una società globalizzata.