Michele Cortelazzo. La Costituente

Le Giornate della Lingua Italiana

La Costituzione italiana è stata un tentativo di dimostrare che si possono scrivere leggi su argomenti fondamentali per una società, in maniera più che chiara o semplice, direi, nitida
 

Con queste parole, Michele Cortelazzo, Presidente dell'Associazione per la storia della lingua italiana (ASLI) e Direttore della Scuola Galileiana di Studi Superiori dell'Università di Padova, introduce il suo discorso sulla nostra Carta costituzionale. L'esposizione "nitida" di un precetto era rara prima del 1946, lo diventa sempre di più avvicinandoci ai nostri tempi. Malizia? Incapacità del legislatore? Sta di fatto, sottolinea Cortellazzo, che durante tutta l'epoca repubblicana, chi ha avuto l'incarico di creare nuove leggi, non si è dimostrato in grado di eguagliare il registro dei nostri Padri costituenti i quali, peraltro, avevano svolto un compito molto complesso: scrivere un testo fondante partendo da zero.