Alice Zanotti, Tutti gli appuntamenti mancati

Un ritratto immaginario di Amelia Rosselli

Condividi

Amelia Rosselli a febbraio sola nel suo piccolo appartamento romano e Amelia quando non è ancora nata e viene concepita a Lipari durante il confino del padre: Tutti gli appuntamenti mancati, Un ritratto immaginario di Amelia Rosselli (Bompiani) è il racconto che Alice Zanotti fa degli ultimi momenti della poetessa e insieme delle tappe principali della sua tormentata vita. Zanotti segue l’Amelia bambina (all’epoca chiamata Melina) in Francia, dove passa i primi anni di vita insieme all’amato padre Carlo Rosselli, alla madre Marion e ai due fratelli. La morte violenta del padre e dello zio Nello per mano dei sicari fascisti fa precipitare la situazione della famiglia Rosselli: rimaste sole la nonna e la madre della ragazzina si trasferiscono in America, poi tornano in Italia, poi a Londra. Amelia, che alla morte di Marion prende il nome della madre con cui ha sempre avuto un rapporto difficile, è una giovane donna schiantata dalle perdite subite (anche il suo amico più caro Rocco Scotellaro morirà prematuramente). Ha tanti talenti (quello per la poesia, per la musica), tanti amici, amori profondi, ma una psiche tormentata che la costringe a ripetuti ricoveri in cliniche psichiatriche. Zanotti che conosce e ama la sua poesia, restituisce un bellissimo ritratto di Amelia, della sua esistenza, dei suoi pensieri, e dei suoi ultimi istanti. 
 

Una ragazza che parla così poco, pensa. Che se trattiene la rabbia spaventa, che quando non lo fa potrebbe rompere ogni cosa. Una ragazza che ha perso tutti uno per volta, ma non lo ammette e parla di sparizioni, di fughe e di viaggi senza ritorno con valigie vuote. Che si è convinta di bruciare e vede cenere dappertutto. Fa tutto quello che faccio io, mi copia per andare d’accordo. Non sa comportarsi, in verità, pensa ancora la nonna, e torna indietro con la memoria fino alla festa di compleanno, a Larchmont e alla chiesa. Amelia ha già deciso. Melina tu non puoi stare qui. Verranno a prenderti per curarti.


Alice Zanotti, nata a Bologna nel 1985, vive e lavora a Torino. Tutti gli appuntamenti mancati è il suo primo libro.